L'errore genitoriale n. 1 che ho fatto da madre

Cercare di essere la norma non Non c'è nessuno più dei normali problemi.

Da adolescente, ho rispettato mia zia, la sorella maggiore di mia madre, e ho apprezzato il tempo trascorso a chiacchierare con lei sulla vita. Ricordo una volta quando avevo 15 anni, seduta sul sedile posteriore della sua Toyota, parlando di mia madre.

Mia zia non aveva la più alta opinione di mia madre ... ma questa non era una novità per me. Avevo già sentito le opinioni della mia famiglia su di lei. A quel tempo mia zia era la persona più preparata che conoscevo.

Non sembrava avere emozioni, era stata sposata da molto tempo e aveva una casa reale con cose reali. Mia zia mi è sembrata il modello perfetto per una vita normale.

Perché per me, un'attrice adolescente che lavora a New York, che andava alle audizioni e alle lezioni di danza più che a scuola, un adolescente che si trasferiva quasi una volta all'anno dall'età di 10 anni e una figlia che vive con genitori divorziati ... normale, pensavo, era quello che volevo essere più di ogni altra cosa.

Guardando indietro, provo compassione per mia madre che era la pecora nera autoproclamata della famiglia, sapendo che doveva aver sentito il peso pesante del giudizio delle sue sorelle ben composte per tutta la sua vita.

Ma per me, il figlio della pecora nera, non solo sentivo i giudizi delle pecore bianche, ma anche le pecore nere noie di non essere accettati. Ho deciso che essere una pecora nera NON sarebbe stata una mossa di successo per me. E così iniziò la mia ricerca adolescenziale per diventare "normale".


Tumblr

Ero una bellissima adolescente con la pelle color pesca e capelli lunghi e affascinanti. Non è passato molto tempo dopo aver lasciato la mia vita straordinaria come attrice professionista per diventare una normale studentessa universitaria che ho aggiunto 20 sterline in più, mi hanno fatto venire i brufoli sul viso e mi hanno tagliato tutti i capelli.

Mi sono adattato beh ... a parte il fatto che ero spaventato a morte da uomini, che avevo una vita a casa così avvilita che non potevo nemmeno tornare lì in inverno e non avevo idea di come avere una vita sociale. Oh, e ogni tanto andavo a New York per fare un episodio di "One Life To Live".

Ho subito capito cosa dovevo fare per adattarmi alle altre ragazze della mia età. Forse è stata la mia formazione come attrice o forse sono stati i miei anni a imparare come essere una "brava ragazza" per i miei genitori che mi ha aiutato ad adattarmi così rapidamente.

In pochissimo tempo, ero "normale", proprio come Volevo essere

Anni dopo, la vita "normale" che avevo lavorato così duramente per creare andò tutto storto. Ero la madre di due bambini piccoli, un imprenditore di una comunità di rilievo, e moglie di uno dei ragazzi più felici della città (noto da alcuni come "il sindaco").

Poi, un giorno, questa donna "normale", io , ha fatto una cosa molto normale. Mi sono innamorato di un uomo che non era mio marito.

Ora questa è una storia molto più lunga e una che mi implora di dirti, così alla fine posso sentirmi confermata ed eroica. Ma, per ora, è tutto ciò che devi sapere.

Mai in un milione di anni avrei mai pensato di prendere in considerazione l'idea di divorziare per qualsiasi motivo, quindi lo shock di queste circostanze ha preso il sopravvento sul mio corpo e sulla mia mente.

Questo la situazione mi controllava a un livello così profondo che mi sentivo letteralmente sotto un qualche tipo di incantesimo. Ho vissuto sotto questo incantesimo finché non sono rimasto nel letto di un altro uomo, nella sua casa, con suo figlio e mio, e guardando indietro nella mia vita chiedendomi "Che diavolo mi è appena successo?"


Giphy

Ansia Colpì forte, ma la depressione colpì più forte mentre nuotavo in un mare di lacrimosi giorni che duravano troppo a lungo.

La vergogna e l'umiliazione mi impedivano di nascondermi e nessuno poteva aggiustarlo, nemmeno il mio ex marito che gentilmente offriva: "Tu ho bisogno di uscire e imparare a divertirmi ", come il suo modo di aiutarmi a far fronte e rimettermi in piedi.

Un giorno, in un punto particolarmente basso, stavo lavorando a un libro chiamato Wild Feminine su consiglio di un mio amico intuitivo che mi ha detto chiaramente che tutto questo mi stava accadendo in modo che potessi imparare a ricevere e accettare la mia vera natura femminile.

All'epoca mi disse questo Ero abbastanza sicuro che fosse piena di merda.

Nel libro c'erano degli esercizi, e uno di loro mi ha chiesto di scrivere "cosa significava essere una donna". Ho scritto 3 pagine di informazioni che includevano idee generali su come prendersi cura della propria famiglia, la responsabilità e il peso che avevo sentito come moglie e madre.

Tornando al libro dopo aver completato l'esercizio ho letto ciò che l'autore aveva scritto, "Forse hai annotato che le donne hanno il seno e una vagina."

Ero inorridito. Ho di nuovo guardato la mia lista. La mia definizione di cosa significasse essere una donna non aveva incluso nessuna di quelle cose. In che modo una persona così intelligente ha perso punti così ovvi? Come sono arrivato qui? E come diavolo posso trovare la via d'uscita?

Quel giorno mi resi conto di essere stato in una ricerca durata 17 anni per trovare una vita normale. E normale era lontano, LONTANO da quello che volevo essere. Volevo essere ME: naturale, autentico.

Ma non sapevo cosa fosse. Questo ha lanciato la mia prossima ricerca: ora ero determinato a scoprire chi ero nel mio stato naturale e autentico.

Quasi 5 anni dopo, ho un'idea molto migliore di chi sono. E non avrei potuto prevederlo per qualsiasi somma di denaro.

Sono una pecora nera. Ma avevo troppa paura di esserlo e di abbracciarlo in quella Toyota con mia zia, per paura di essere come mia madre.

Non importa quanto mia madre e mia zia stessero cercando di fare le cose giuste mentre mi sollevavano , nessuno di loro avrebbe potuto rendere il mio processo più semplice se avessero conosciuto il mio percorso, o addirittura avessero detto a me.

E questo è il punto. L'errore numero uno che le madri fanno quando cercano di crescere i loro figli non è accettare se stessi o essere orgogliosi di chi sono come persone.


Tenore

Ci sforziamo tanto come le madri di avere tutte le nostre cazzate insieme così che i nostri figli non Devo passare attraverso tempi difficili. Ma se potessimo essere solo noi stessi, ed essere fottutamente orgogliosi di ciò che siamo, i nostri figli si sentirebbero profondamente nelle loro ossa e non lotterebbero tanto.

Non è compito nostro portare via la lotta. I bambini, come piccole piantine, devono trovare il proprio modo di spingere il terreno della vita ed emergere nel sole.

Il nostro lavoro di genitori non è prevenire la lotta, ma stare fermi nella nostra verità, sapere chi è lo siamo naturalmente, in modo che i nostri figli sentano la nostra forza e siano molto più attrezzati per affrontare le tempeste di pioggia che la vita inevitabilmente porterà.

Normale non ottiene nessuno più dei normali problemi. Invece di cercare la normalità, inizia a sforzarti di essere naturale. Inizia a vivere per essere TU.

Hai a che fare con una relazione dura? Vieni sul mio sito dove ti darò una formazione gratuita!

11 Cartoni che mostrano il lato reale della genitorialità Nessuno parla di

Clicca per vedere (11 immagini) Foto: Katie Kirby Christine Schoenwald Editor Buzz Leggi dopo
arrow