10 Sfide più grandi che dovrai affrontare nel primo anno di maternità

Per quanto bella, la genitorialità non è sicuramente facile.

Niente può preparare tu per la maternità. Nemmeno un tipo: una personalità come me che legge tutte le migliori classifiche sul mercato durante la gravidanza e poi le rilegge quando è nato il bambino. Senti che la gente lo dice, ti avvertono che la vita come tu sai non sarà mai la stessa, ma non consideri realmente l'impatto che avrà sulla tua vita, specialmente quando la febbre del bambino ti blocca fermamente nella sua presa!

Quando ho avuto quel bambino, una parte di me voleva dire: "Sto solo scherzando, ora chiamiamo tutto!" Ma naturalmente, non si può tornare indietro. E tutto ciò che tutti ti dicono è vero: diventa più facile ed è la cosa più incredibile del mondo e non conoscerai mai un amore come quello che hai per il tuo bambino.


CORRELATI: 9 Incredibili effetti collaterali dell'essere un genitore


Ma il primo anno è duro, non importa chi tu sia o che tipo di bambino tu abbia finito (anche se è molto più difficile per quelli con i bambini colici, mi sento per te mamme!). È una cavalcata selvaggia piena di incertezze, dubbi, lacrime (tua e del bambino), tette doloranti, notti insonni e un sacco di "in cosa mi sono cacciata?"

È probabilmente l'anno più difficile perché non lo fai sai cosa stai facendo e non c'è stabilità. Ogni mese, a volte ogni settimana, c'è una storia completamente nuova con una nuova serie di sfide. E proprio quando ti senti come se avessi questa cosa genitoriale, tutto cambia e devi trovare un nuovo passo. È estenuante. Gratificante oltre i tuoi sogni più selvaggi, ma così estenuante.

E con questo, diamo un'occhiata ad alcune delle più grandi sfide che il primo anno comporta quando si diventa una nuova mamma:

1. Il recupero

tramite GIPHY

OK, quindi tutti parlano di quanto sia difficile la nascita, e lo è, ma quello è così ovvio che possiamo lasciarlo fuori dalla lista. Ma non credo che nessuno mi abbia avvertito quanto sarebbe stata dura la guarigione! Sei dolorante. Fa male sedere. Fa male camminare. Fa male usare il bagno. Fa male. E anche se normalmente un tale livello di dolore richiede riposo, non puoi farlo perché hai un neonato di cui occuparti, quindi devi farlo duro (un tema comune nella maternità!).

2. Capire cosa diavolo è sbagliato con il tuo neonato

Penso che quando siamo incinte abbiamo tutti questa visione di questo dolce e tenero bimbo che fa il bagno e sorride e piange solo per un motivo chiaro e comprensibile: affamato o stanco. Ma sono convinto che ogni neonato nasce con qualche malessere misterioso che sei costretto a scoprire. Allergia alimentare o sensibilità, reflusso, legatura della lingua, problemi digestivi, problemi muscolari, quasi ogni bambino ha il suo qualcosa. Tagli il caseificio, la soia, i verdi, l'aglio e fai strada attraverso ogni gruppo di cibo finché non trovi un vincitore ... spendi una fortuna con i consulenti per l'allattamento, fai domande a tutte le ore della notte sui gruppi di mamme su Facebook tu google e google e google la tua vita.

I neonati sono piccole creature esigenti, ed è facile cancellare la loro pignoleria come coliche (AKA, il bambino urla molto e non sappiamo perché), ma molto del tempo c'è una ragione ... e urleranno e urleranno finché non capirai di cosa si tratta!

3. Il blues

via GIPHY

Non tutte le donne subiscono la depressione postpartum, ma praticamente ogni donna riceve un leggero caso di blues dopo che il bambino arriva.

Una prima gravidanza è piena di eccitazione e di grandi speranze, è davvero un momento magico. La realtà della vita con un nuovo bambino, mentre è sorprendente, è un po 'meno magica. A parte il recupero e l'esaurimento, non hai idea di quello che stai facendo e sei terrorizzato. È travolgente oltre ogni immaginazione e anche il più fiducioso, il più convinto, più in cima alla sua imprenditrice si sgretolerà, almeno un po 'e per un po'.

Semplicemente non ti preparo per il torrente che sta per ingoiarti, e abbina tutto ciò con ormoni furiosi e hai una mamma triste. Ma come tutto, è solo un'altra tempesta da superare e prima che tu te ne accorga, sarai una mamma professionista, che ti allatti con una mano mentre paghi le bollette e cucini la cena con l'altra!


CORRELATO: Perché avere una depressione postnatale mi ha davvero fatto Una mamma MIGLIORE


4. Allattamento al seno

Per qualcosa di così naturale, è sorprendente quanto innaturale e complicato possa essere l'intero processo. Sono sicuro che alcune donne hanno un bambino che si blocca e si allatta magicamente come un campione. La sua scorta è sempre alta e il suo bambino è sempre pieno e soddisfatto. Ma non è quello che sembra per il resto di noi!

C'è scarsità di rifornimenti, eccesso di offerta, cattiva agganciata, cravatta della lingua, ingorgo, mastite, condotti ostruiti, vesciche del latte (adorabili "blebs"), delusione troppo veloce , delusione troppo lenta, e non dimentichiamoci dei capezzoli spaccati e sanguinanti! (Mentre scrivo, mi rendo conto che la maggior parte di questi termini non ha senso per una persona senza figli, e tutti sono troppo familiari per chiunque abbia un figlio!) Il punto è che è una sfida. E tutti ti dicono che lo sarà, ma non li credi davvero perché quanto può essere difficile? Oh, aspetta e vedi! Ma, come tutto il resto, diventa molto più facile con il tempo.

5. La regressione del sonno di quattro mesi

tramite GIPHY

Quindi sei stata una mamma per alcuni mesi e ti sei arreso! Stai iniziando a capire questa piccola creatura che hai creato, e invece di essere sconcertato da ogni pianto e piagnucolio, puoi anticipare i suoi bisogni. Potresti anche essere in grado di distinguere ciò che significa ogni grido! E il tuo bambino dorme davvero di notte, per la maggior parte!

Proprio come ti siedi e cominci a insediarsi nella compiacenza ... bam! La regressione colpisce e ora tutto ad un tratto il tuo bambino si sveglia ogni 45 minuti tutta la notte e non hai idea di cosa fare! Ti aspettavi che un neonato si svegliasse di frequente, ma pensavi che sarebbe finito quando la fase neonatale si sarebbe conclusa. Nessuno ti dice cosa succede dopo, su cosa succede quando il cervello del tuo bambino inizia a maturare e il loro schema di sonno diventa più adulto. Fortunatamente, proprio come ogni sfida, anche questa passerà, e fino a quando non lo farà, fai scorta di un sacco di caffè, su tutto il caffè!

6. L'esaurimento costante

Sei sopravvissuto alla fase neonatale, l'hai superato attraverso la prima regressione del tuo bambino vivo (sì, ho detto prima. Ci sarà di più quindi non ti sentirai troppo a tuo agio), finalmente hai insegnato al tuo bambino come lenire, svezzare la notte, e dormire ininterrottamente ogni notte ... eppure, sei sempre costantemente, cronicamente esausto.

Sapevi che la stanchezza faceva parte del lavoro, ma non sapevi che era per sempre, tu pensavo che fosse solo una parte del periodo di allenamento. Il fatto è che mantenere un piccolo umano vivo è solo estenuante. Assicurarsi che siano nutriti e cambiati e comodi e stimolati, sani e felici, puliti e respirare è un lavoro di 24 ore. Non ci sono pause E c'è sempre qualcosa di nuovo di cui preoccuparsi! All'inizio è SIDS, poi passi la zona a rischio e mangiano cibo solido, quindi ora sei sempre preoccupato di soffocare, poi imparano come muoversi e sei preoccupato per tutte le trappole mortali nella tua casa e su tutti le cose disgustose che stanno raccogliendo dal pavimento e mettendosi in bocca, oh, e perché attaccano tutto in bocca, iniziano a star male tutto il tempo quindi ora hai qualcos'altro di cui preoccuparsi!

Questo la persona minuscola dipende al 100% da te per soddisfare tutti i suoi bisogni fisici e semplicemente non può sopravvivere senza di te. È necessario soddisfare coerentemente i bisogni di qualcuno che è incapace di esprimere tali bisogni. Non penso che la gente lo consideri davvero prima di procreare, ma la realtà di ciò ti colpisce in modo veloce e difficile.

7. La mancanza di spontaneità

via GIPHY

La nascita di un bambino è la morte della spontaneità nella tua vita. Non c'è più, "Facciamo le valigie e andiamo via per il fine settimana!" O anche, usciamo e prendiamo un drink (a meno che non vogliate trascinare il bambino per le attività dette, ma i bambini possono essere dei buzzkills importanti!).

Se vuoi fare queste cose, devi pianificarle in anticipo. Va tutto bene, a meno che tu non sia un pianificatore e vivi spontaneamente nel qual caso, beh questo fa schifo perché non puoi più.

Devi pianificare, e poi devi aspettarti che il piano si distrugga perché lo fanno sempre La notte in cui tu e il tuo partner riuscite a uscire di casa per un appuntamento notturno è la notte in cui il bambino che ha dormito per mesi si sveglia urlando ed è inconsolabile mentre il vostro operatore telefona freneticamente cercando di capire cosa fare . Quel fine settimana che dovresti andare via è quando il bambino verrà con una malattia pazzesca di cui non hai mai sentito parlare fino ad ora. Il piano non andrà mai, mai, come previsto. E solo decidere di fare le cose nel momento giusto non sarà più una cosa.

8. La tua relazione cambia

Ricorda all'inizio come tu e il tuo partner avete voluto l'un l'altro così tanto continuamente? Come ti sei fatto male l'un l'altro? Come non potresti averne abbastanza? Beh, ti sentirai ancora così ... riguardo al sonno! Tutto ciò che vorresti è dormire. Questo è il nuovo oggetto del tuo intenso desiderio. Probabilmente lo vorresti anche più del sesso, soprattutto all'inizio.

Quando ti trasformi da donna a mamma, cambierai come persona, è inevitabile. E la tua relazione cambierà. L'amore che hai per il tuo bambino non può essere paragonato all'amore per il tuo piccolo papà. L'amore per il tuo partner cresce e si sviluppa nel tempo, l'amore per il tuo bambino è immediato e onnipresente.

Ma è così importante non dimenticare il tuo partner e il tuo rapporto. Ma non è facile, ci vuole lavoro. Le cose che sono arrivate così facilmente prima (come trascorrere del tempo insieme!), Ora sono molto più impegnative. Dovrai lavorare sulla tua relazione in un modo che non avevi mai avuto prima.


CORRELATO: Come assicurarsi che avere un bambino non finisca il tuo rapporto


9. La perdita dell'identità

tramite GIPHY

In realtà stai guadagnando una nuova identità, sei e sarai per sempre "Mamma", ma per quanto riguarda il vecchio te? Cosa le è successo? È così facile perdersi completamente nel tuo nuovo ruolo perché è onnicomprensivo! Passi più ore del giorno a pensare a qualcun altro dei tuoi bisogni se pensi addirittura ai tuoi bisogni!

Prima, la tua unica preoccupazione era te stesso, e forse il tuo partner, ma non stava facendo affidamento sul tuo per la sua stessa sopravvivenza! La tua vita assume un significato completamente nuovo quando hai qualcuno che dipende da te per tutto. Sei incaricato di assicurarti che questa piccola creatura sopravviva e prospera e mentre è profondamente gratificante, è anche terrificante. E nel bel mezzo di pensare a quando hanno mangiato e quanti orari e pisolini e quanto stanno facendo la pipì e la pipì e se ricevono abbastanza stimoli ... quando hai esattamente il tempo di pensare a te stesso?

Sei ufficialmente il secondo nella tua vita. È il massimo che darai mai, e una delle cose principali che metti è te stesso. Le tue priorità non sono più le stesse, né dovrebbero essere. E mentre tu puoi abbracciare il tuo nuovo ruolo, è anche piuttosto doloroso vedere il tuo ex sé sparire. Sì, sei ancora tu. Ma tu sei anche mamma, e quel titolo cambia semplicemente tutto.

10. Dove sono finiti i miei amici?

Quando hai un bambino, perdi inevitabilmente alcuni amici (a meno che i tuoi amici non abbiano bambini). Sei in un mondo completamente nuovo in questo momento. Tutto ciò a cui pensi e vuoi parlarne, e mentre loro si preoccupano un po ', a loro non importa molto. Non possono riguardare e non possono capire e questo va bene. Sei anche occupato, e ho detto che sarai esausto per tutto il tempo? Riesci a malapena a trovare il tempo per te stesso o per il tuo altro significativo, per non parlare dei tuoi amici. Ci proverai, ma non sarà mai più lo stesso. Non avrai l'energia per quelle notti e i momenti divertenti. Forse una volta in una luna blu, avrai una notte di mamma selvaggia, ma ti ci vorrà almeno un mese per riprendermi!

Non sei più la stessa persona, e mentre i tuoi amici ti amano ancora e saranno lì per te quando ne avrai bisogno, in realtà non saranno lì per il resto del tempo. Questo non è vero per tutti i tuoi amici, solo per una parte di loro. Non penso che nessuno riesca davvero a superare la maternità con tutte le loro amicizie intatte. Questo è anche solo una parte del crescere e andare avanti nella vita. Ad ogni stadio arrivano nuovi cambiamenti, ma può essere difficile e triste.

Questo articolo era per la maggior parte negativo quindi voglio concludere con una nota positiva e dire che mentre la maternità è impegnativa, è anche oltre l'incredibile, più di chiunque altro potrei mai dirti Hai creato questa piccola creatura che ha iniziato come una piccola patata che in realtà non ha fatto molto e nel giro di un anno sboccia in un vero mini-umano, pieno zeppo di personalità e opinioni! È incredibile e maestoso. A volte guardo il mio bambino e non riesco a credere che esista e che sia mio. Sì, a volte mi fa impazzire, ma è proprio una persona così spettacolare e mi sento così fortunato ogni giorno (tranne durante l'ora delle streghe, jk ... un po '!).

Quello che dicono è vero, tu ami davvero quel bambino più di quanto tu abbia mai pensato di poter amare qualsiasi cosa e farai qualsiasi cosa per loro.

La mia vita prima che il bambino si senta così lontano, ho quasi difficoltà a ricordare quello che ho fatto con il mio tempo e quello che sembrava la mia vita piace. Le cose cambiano e tu ti adatti e all'improvviso diventa la nuova normalità e non potresti mai immaginare di tornare indietro.

CORRELATI: Segni zodiacali che fanno grandi mamme, classificate tra le migliori e le peggiori


Sabrina Alexis è una scrittrice e co-fondatrice e direttore editoriale di A New Mode. Controllali su Instagram e Facebook.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Thought Catalog. Ristampato con il permesso dell'autore.

arrow