3 Livelli di comunicazione

Che comunicazione è:

La comunicazione è la relazione reale, onesta e di bontà che porta a una vera intimità ea un sano legame tra due persone. E una buona comunicazione porta al buon sesso che migliorerà solo quando una coppia si conoscerà più profondamente. La comunicazione è probabilmente l'aspetto più importante di qualsiasi relazione, principalmente perché stiamo imparando per sempre nuove cose e nuovi modi per farlo. Pertanto, la comunicazione è un processo creativo in corso che merita la nostra attenzione rapita. Il significato generale di Webster ci fa sapere che la comunicazione è ciò che ci unisce gli uni agli altri. Il dizionario Webster dice che la comunicazione significa "condividere o partecipare".

Quindi, se non comunichiamo, non otteniamo la nostra quota e non possiamo dare il massimo. Non è bello però che la comunicazione non si limiti solo alle parole? Questo rende molto più divertente esplorare questo argomento, specialmente quando vuoi avere una nuova avventura con il tuo partner, erotico o meno. La comunicazione si riflette nel nostro tono di voce, nei movimenti del corpo, nei nostri modelli di discorso. La comunicazione è anche trasmessa da ciò che non diciamo a volte.

Anche la comunicazione può essere sottile; non devi sempre essere colpito alla testa con un'incudine per ottenere il punto. Il sopracciglio alzato di un partner può essere sufficiente per indicare tutta una serie di significati, come sorpresa, disprezzo, gioia, superiorità o fastidio. La comunicazione è facile in alcune delle nostre relazioni, difficile in altri. Abbiamo persone conosciute che sono "facili da parlare" e tutti conosciamo persone che sono "difficili da raggiungere". Forse comunichiamo in modo diverso con queste persone diverse.

Per esempio, quando sono con una persona facile da parlare, mi sento a mio agio e tende ad aprirmi di più. E quando parlo con qualcuno che deve essere aperto come una vongola, posso sentirmi frustrato e sfidato. Alcuni esseri umani devono lavorare molto duramente con l'auto-espressione mentre altri sembrano avere un dono naturale. Con questa varietà di umanità, la comunicazione può diventare un'avventura sana e aiutarci ad aprire i nostri desideri bloccati.

Le relazioni che crescono, si evolvono e sono le più emozionanti e sessualmente appaganti hanno questo ingrediente segreto che le lega insieme. Perché la comunicazione è un ingrediente segreto? Perché implica l'apertura di tutti i nostri cinque sensi, e poi alcuni. Per utilizzare questo ingrediente segreto, dobbiamo essere aperti a quali informazioni i nostri sensi stanno trasmettendo e quindi tradurre quell'input in parole. C'è la parola chiave: apertura! Ricorda le parole magiche che Ali Baba usava nelle Mille e una notte per aprire la porta della tana dei briganti in modo che potesse entrare nei tesori all'interno? "Apriti Sesamo." Quel termine da fiaba è diventato un termine moderno per "ottenere l'ammissione"; è una password segreta. Ali Baba conosceva il segreto della comunicazione: sii disposto a usare la password; essere disposti a "aprire". Ali Baba non sapeva tutto quello che avrebbe trovato dietro quella porta. Non sapeva nemmeno se la password avrebbe funzionato. Ma era aperto. Avrebbe potuto facilmente dire "Questo è troppo spaventoso" e se ne andò

La comunicazione può sembrare spaventosa solo perché è ancora un terreno sconosciuto, come un terreno non ancora sviluppato. Eppure può diventare eccitante se pensiamo a noi stessi come pionieri della comunicazione che stanno coltivando un lotto vuoto. Dopo tutto, abbiamo un sacco di strumenti con cui lavorare, come scrivere, parlare, linguaggio del corpo e contatto visivo. E più strumenti di comunicazione sono stati inventati nel secolo scorso che mai nella storia. Infatti, con l'invenzione di "e-mail", possiamo scrivere lettere d'amore l'un l'altro molte volte al giorno, migliorando ciò che le coppie hanno fatto da 50 a 100 anni fa quando la posta veniva consegnata due volte al giorno. Quindi ovviamente noi come società vogliamo aprirci e condividere noi stessi. Vogliamo "raggiungere e toccare qualcuno". Eppure, quante volte al giorno sentiamo il termine "interruzione della comunicazione"? Se il fax, il computer e la batteria del telefono portatile si spengono tutti insieme, ci lasciamo prendere dal panico. All'improvviso siamo fuori dalla comunicazione. Ora è davvero spaventoso; pensaci. È meglio che tutti i dispositivi di comunicazione funzionino e dicano - whatcha- go-say, piuttosto che essere al buio e non essere in grado di connettersi affatto.

Una buona comunicazione tra le persone è come avere tutti i macchinari che funzionano correttamente. Facciamo contatto, anche se non segniamo sempre o se non sentiamo sempre quello che vogliamo sentire. Molte volte però sentiremo un input ancora più felice di quanto ci aspettassimo. Ecco perché corriamo il rischio di aprirci; è per questo che alla fine cerchiamo di comunicare. Tom è un cantante di 40 anni che può cantare una melodia, ma si blocca quando prova a verbalizzare i suoi pensieri quotidiani. Ha incontrato una signora di nome Dawn, e indovina un po '? Non solo era l'alba di una relazione, ma anche la luce dell'alba andava avanti nella testa di Tom. "Possiamo parlare!" disse a Dawn quando scoprì che i due potevano comunicare efficacemente anche se spesso incasinavano le loro metafore e informazioni confuse.

Pensiamo alla comunicazione come parole, ma è davvero come e quando queste parole sono espresse. Il tempismo e l'efficacia sono tutto. I famosi personaggi dei fumetti Tom & Jerry hanno fatto un film qualche anno fa, in cui entrambi hanno parlato per la prima volta. Questa ben nota coppia di gatti e topo si mise a parlare subito dopo essere stati inseguiti da gatti di vicolo cattivo; Tom e Jerry avevano bisogno l'uno dell'altro. "Tu hai parlato!" questi piccoli

  • 1
  • 2
  • 3
  • successivo
  • ultimo
arrow